11 Dicembre 2018

Usb al presidente Musumeci: “Governo fallimentare. Dimettiti”

Il governo siciliano non è piaciuto all’Usb, che in clima di bilanci da fine anno definisce Musumeci come a capo di “Un governo fallimentare“.

Asec Trade S.r.l.

Per Usb è tempo di bilanci

È in una nota che Usb Sicilia, ha analizzato le attività del governo regionale siciliano. “Come è giusto che sia alla fine dell’anno anche la politica fa il suo bilancio, sull’andamento generale delle attività svolte e su cosa è cambiato sul territorio. – si legge nella nota dell’Usb – Questo è quello che sta facendo Musumeci in questi giorni, con i suoi proclama accusatori verso la giunta e la sua inefficienza, come se il grande capo fosse esonerato dal pubblico giudizio”.

“Governo inefficiente”

Nella nota del sindacato si legge inoltre che “intanto c’è da dire che la giunta è da lui stesso nominata, che comunque sia la loro inefficienza è riconducibile alla sua inefficienza. Un capo di governo ha l’obbligo di attenzionare tutte le attività. Troppo facile giudicare dall’alto del suo scranno come se lui fosse un’entità superiore, quando in realtà ci sta dentro fino al collo.

È per questo che la USB, insieme al Cobas, Cub e tutti coloro che vorranno aderire a questo appello, metterà in campo un grande momento di mobilitazione regionale, dove saranno chiamati alla partecipazione tutte le realtà sociali, per dare noi il giusto giudizio al Presidente Musumeci, che possiamo benissimo tradurre in un governo del fallimento, un governo delle promesse non mantenute a tutte le criticità esistenti in Sicilia“.

Continua dopo foto

Dissenso anche per M5s Lega e Pd

Secondo il sindacato Usb, non è però solo colpa del presidente Musumeci, ma nel calderone anche i partiti di governo e il Pd. Infatti nella nota si legge: “Disoccupati, Cassintegrati, Disabili, Agricoltori, Migranti, Senza casa, lavoratori, pubblici Impiegati, Centri Sociali, movimenti politici, sindacati di base, tutti scenderemo in piazza per dire a Musumeci VAI A CASA!!! HAI FALLITO!!!
È chiaro che la mobilitazione sarà territoriale, che il nostro “referente” è il presidente Musumeci, ma nessun partito né movimento si senta escluso!!! Movimento 5 Stelle, Lega, Pd e compagnia bella ci siete dentro pure voi al nostro dissenso!!!
Dalla data odierna inizieremo le riunioni organizzative, presto vi daremo ulteriori ragguagli”.

Vasta contro lo sfruttamento

Sulla mobilitazione annunciata interviene Orazio Vasta, militante della Federazione del Sociale USB Catania :”Mobilitiamoci per una grande manifestazione “di base” a Palermo contro il governo Musumeci e contro tutti gli apparati politico-economici e mafiosi che rendono la Sicilia una sorta di colonia d’oltre mare del capitalismo italiano.
Una Terra, la nostra, dove gli sfruttati paghiamo per tre volte la nostra condizione : agli sfruttatori “indigeni” , agli sfruttatori “continentali” e agli sfruttatori multinazionali.
Connettiamo le lotte, riprendiamoci tutto. E senza sconti per nessuno!“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione