07 Dicembre 2018

Evade i domiciliari per picchiare un professore, uomo arrestato a Gela

Un uomo è stato arrestato a Gela perché evade i domiciliari per picchiare un professore. Questo aveva rimproverato il figlio dell’uomo poiché disturbava la classe.

Asec Trade S.r.l.

Evade domiciliari per picchiare professore del figlio

Gli uomini della polizia locale di Gela hanno arrestato un uomo di 37 anni  per evasione dagli arresti domiciliari. Nonostante la misura restrittiva, l’uomo è uscito da casa per andare a picchiare un professore di suo figlio ‘colpevole’ di averlo rimproverato in classe perché disturbava.  L’episodio è avvenuto ieri in un istituto superiore del comune nel nisseno, ma reso noto soltanto oggi. Lo studente aveva contestato il professore perché gli aveva messo una nota sul registro per il suo comportamento, pretendendone l’annullamento. Fin qui tutto normale, o quasi. Ma la storia ha avuto un seguito.

La ricostruzione dell’aggressione

L’insegnante, dopo aver rimproverato e ricondotto al proprio posto lo studente, aveva ripreso regolarmente le lezioni. Dopo qualche ora nell’istituto si è presentato il nonno dello studente che chiedeva di parlare con il professore. Il padre del ragazzo ha colpito l’insegnate alle spalle con un pugno all’occhio destro dal padre del ragazzo. Le forze dell’ordine hanno identificato l’uomo e poi lo hanno arrestato. Dapprima la polizia locale lo ha portato al commissariato, e poi nel carcere di Gela con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione