04 Dicembre 2018

Processo Ciancio San Filippo, udienza in appello per le misure cautelari

Processo Ciancio San Filippo, udienza in appello per le misure cautelari

Come promesso dallo stesso editore, Mario Ciancio San Filippo due mesi mesi fa, ecco che arriva il ricorso in Appello per ottenere la liberazione del patrimonio sequestrato e confiscato. Processo Ciancio San Filippo

Asec Trade S.r.l.

Processo Ciancio San Filippo, patrimonio sequestrato e confiscato

Mario Ciancio San Filippo, editore del quotidiano La Sicilia, attualmente sotto processo per associazione a delinquere di stampo mafioso,.lo scorso 24 settembre e prevede il sequestro e la confisca di alcuni conti corrente, 31 società e non solo. Nel calderone troviamo anche quote di partecipazione in altre 7 e beni immobili. Da una prima stima il valore confiscato si aggira attorno a 150milioni di euro. Lo stesso editore de La Sicilia, in tale occasione, con una nota ufficiale aveva fatto sapere la sua intenzione di presentare immediatamente ricorso alla Corte d’Appello. (Per approfondire Clicca Qui).

Prima udienza in Corte D’Appello

Come abbiamo appena accennato il decreto, attuato dal Tribunale di Catania, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, ha disposto il sequestro e confisca per un valore complessivo di circa 150milioni di euro. In occasione dell’udienza di oggi i primi a discutere sono stati il pm Antonino Fanara insieme alla Procura Generale Rosa Maria Cantone. Davanti la seconda sezione della Corte d’Appello di Catania. Il collegio è composto dalla presidente, Dorotea Quartararo, insieme a Antonino Fallone e Antoniogiulio Maggiore Processo Ciancio San Filippo

Mario Ciancio San Filippo

Foto fonte Ansa

Francesco Squillaci nuovo pentito

Nel corso dell’udienza si è provveduto all’acquisizione dei verbali contenenti le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, ad eccezione di quelle relative al collaboratore Francesco Squillaci, detto Martiddina. Nuovo pentito proveniente dalla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano. L’uomo attualmente sta scontando l’ergastolo per l’omicidio di Gianni Lizzio. (Capo della squadra antiestorisione della questura di Catania, assassinato in via Leucatia nel luglio del 1992 ndr.) Processo Ciancio San Filippo

L’annuncio della collaborazione di Francesco Squillaci con i magistrati arriva oggi da parte del pm Antonino Fanara. Successivamente i difensori di Ciancio, Carmelo Peluso e Francesco Colotti, si sono riservati al fine di poter procedere all’acquisizione dei verbali in questione. La prossima udienza in Corte d’Appello con oggetto le misure cautelari sul patrimonio di Ciancio è sta fissata il prossimo 15 gennaio.  Processo Ciancio San Filippo

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione