18 Novembre 2018

Asia Argento vs Daria Nicolodi capitolo secondo, nuovi insulti su Twitter

Asia Argento vs Daria Nicolodi capitolo secondo: tra mamma e figlia continuano a volare insulti di ogni tipo sempre tramite Twitter. L’ultimo proviene direttamente da Daria, che continua a non sostenere la storia tra Asia e Corona.

Asec Trade S.r.l.

Asia Argento vs Daria Nicolodi: di nuovo contro

In queste settimane non sembrano placarsi gli insulti e le parole dure che si sono rivolte Asia e la madre tramite Twitter. Dopo un iniziale scontro in cui se ne erano dette di cotte e di crude (Per approfondire, Clicca Qui), ecco che Daria Nicolodi ritorna a scagliarsi contro la figlia. Asia Argento dopo gli innumerevoli insulti… alla fine aveva cercato di chiudere la cosa: “Sono una ragazza con la testa sulle spalle, spero che chiariremo”. La madre, a quanto pare, ha ancora altre cose da dire…

Fabrizio Corona in mezzo ai litigi tra madre e figlia

Fabrizio Corona ospite da Chiambretti, aveva detto la sua sugli scontri madre-figlia, in particolare su Daria: “Intervenire e pubblicare messaggi privati vuol dire cercare attenzione perché c’è dell’invidia”. Un commento che appare alquanto inopportuno e non esattamente azzeccato dato che al centro dei litigi c’è proprio la relazione sua con la figlia… Se Fabrizio sta cercando di farsi accettare dalla madre, ha proprio sbagliato i modi e le parole, ancora una volta…

la madre di Asia

Asia Argento vs Daria Nicolodi: “Mia figlia è una Brunilde”

Il nuovo post su Twitter di Daria Nicolodi vede protagonista la figlia: “Mia figlia è una… Brunilde. Difficile per lei trovare un uomo giusto. Anche nella mitologia norrena, compariva un cappuccio e per fortuna, era quello dell’invisibilità…“.

A cosa si riferisce la madre?

Cosa significa: “Mia figlia è una Brunilde”?

Brunilde è un personaggio della mitologia norrena, cioè scandinava, ed in particolare era regina d’Islanda. Vergine e guerriera, comandante in tutto e per tutto, Brunilde imponeva ai suoi pretendenti di batterla in duello per poter chiedere la sua mano. Quando il re dei Burgundi, Gunther, si innamorò di lei, per averla in sposa chiese aiuto a Sigfrido che accettò in cambio della mano di Crimilde che era la sorella di Gunther.

Sigfrido, compagno d’armi, combatté con Gunther indossando il cappuccio dell’invisibilità. Si servì del potere dell’invisibilità anche quando dovette aiutare Gunther a consumare il matrimonio. Dopo le nozze, infatti, Brunilde, si era rifiutata si unirsi al marito appendendolo ad una parete. Sigfrido, successivamente, rubò un anello a Brunilde per darlo alla moglie Crimilde. Scoperto l’inganno, Brunilde fece uccidere Sigfrido. Secondo la leggenda, i sensi di colpa furono così forti che la regina d’Islanda decide di uccidersi buttandosi nella pira costruita a posta per Sigfrido.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione