26 Ottobre 2018

Terremoto Catania e Meridione magnitudo 6.8, la terra trema di nuovo

Terremoto Catania e Meridione: la terra trema di nuovo. Dopo le scosse avvertite negli ultimi giorni, di cui la più forte lo scorso 6 ottobre (per i dettagli, clicca qui), ieri notte si è registrata una nuova scossa, questa volta di magnitudo 6.8. Ad essere colpita non è stata solo la Sicilia, ma tutte le regioni del Meridione.

Asec Trade S.r.l.

Nuova scossa, nuova paura

Ieri notte intorno alle ore 0.54 l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) di Roma ha segnalato una nuova scossa che ha fatto spaventare i catanesi e non solo. L’epicentro è stato individuato nelle coste della Grecia a 800 km dalla Sicilia. Ecco come l’Ingv di Roma ha annunciato il terremoto, avvenuto a una profondità di 10 km: “Un terremoto di magnitudo Mwp 6.8 è avvenuto nella zona: Costa Occidentale Peloponneso (Grecia)“, in particolare, a 38 km dall’isola di Zante.

Le zone interessate dal terremoto

A Catania la scossa è stata avvertita da gran parte dei cittadini, ma anche in altre zone del Sud Italia. Sono arrivate segnalazioni da altre zone della Sicilia orientale, Calabria, e da Napoli. In base all’epicentro, data la vicinanza, la Puglia sembra essere la regione dove la scossa si è sentita in modo più intenso.

Il terremoto, inoltre, oltre l’Italia ha colpito anche altri stati situati vicino all’epicentro quali Albania, Macedonia, Montenegro, Libia, isola di Creta e Malta.

Terremoto Catania e Meridione

Fonte Foto: 3bmeteo.com

L’allarme del web terrorizzato

Terremoto Catania e Meridione: ancor prima di dare la notizia, già su tutti i social, in diretta, si leggevano dei post con su scritto: “Terremoto!”, “Che scossa lunghissima… non finiva più“, “L’unica cosa che mi terrorizza davvero sono i terremoti, non c’è rimedio”. Subito dopo, anche su Twitter l’hashtag #terremoto è diventato virale. A Catania, in particolare agitazione dopo gli scorsi episodi, la paura si è diffusa sempre più tanto che molta gente, di notte, ha deciso di uscire dalle proprie abitazioni e recarsi in strada per essere maggiormente sicuri.

Terremoto Catania e Meridione: i danni

La Giunta di governo Siciliana si era riunita ieri per risolvere i problemi causati dal precedente terremoto, soprattutto nei paesi etnei (per saperne di più, clicca qui). La scossa di ieri notte non sembra aver provocato alcun danno reale in Italia, pur essendo stata avvertita in più parti. Gravi danni, invece, risulterebbero sulla costa occidentale greca e sulle isole di Zante (Zacinto) e Cefalonia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter o iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione