17 Ottobre 2018

Strada dei Parchi diffida Toninelli: “sblocchi i 192 milioni per la sicurezza”

Dopo l’ispezione nei piloni delle A24 e A25, Strada dei parchi diffida Toninelli. La società concessionaria di gestione autostradale chiede interventi “entro e non oltre 5 giorni“.

Asec Trade S.r.l.

La diffida della strada dei parchi

La società concessionaria delle A24 e A25, che collegano Lazio ed Abruzzo, ha inviato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una diffida per lo sblocco dei 192 milioni di euro per la messa in sicurezza dei viadotti, fondi inseriti nel ‘decreto Genova’. Nel documento la Società ha chiede di “voler adottare senza ulteriore indugio e comunque entro e non oltre cinque giorni dalla ricezione della presente ogni atto autorizzativo teso a consentire l’avvio di lavori urgenti o comunque ritenuti necessari, con ogni conseguente assunzione di responsabilità in caso di ulteriori ritardi e/o espresso diniego“.

Toninelli aveva denunciato il degrado dei piloni

La diffida arriva dopo l’ispezione del ministro dei Trasporti ed Infrastrutture Danilo Toninelli sulle condizioni di parecchi piloni presenti nelle autostrade A24 e A25. Durante la visita il ministro pentastellato aveva constatato di persona uno stato di degrado diffuso dei piloni. Queste, secondo il ministro, comprometterebbero la sicurezza stradale e lo stesso aveva esortato l’ente concessionaria a prendere provvedimenti. Inoltre aveva definito le condizioni “allarmanti“. Il ministro aveva denunciato i problemi durante una assemblea all’Anac, dove inoltre ha presentato il progetto di monitoraggio Anoip. Questo come ha spiegato il ministro “lancerà degli alert nel caso in cui ci sia bisogno di un intervento di manutenzione più o meno urgente”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione