11 Settembre 2018

Festival cinema indipendente Militello: tutti i premiati del MIFF

Festival cinema indipendente Militello: tutti i premiati del MIFF

La giuria presieduta da Fioretta Mari– con Paolo Buonvino, Ottavio Cappellani, Daniele Ciprì, Manuela Metri, Cinzia Castania, Daniele Pilli, Paolo Saviolo e Claudia Vismara– ha assegnato numerosissimi riconoscimenti e menzioni. Il che sta a sottolineare l’alta qualità espressa fra le tante opere selezionate per la competizione. Questo il corposo elenco.

La sezione Lungometraggi

Il premio miglior regia è andato a Berardo Carboni per “Youtopia”; miglior fotografia a Michele D’Attanasioper “See you in Texas”; miglior montaggio alla rumena Ana Turcanu Fillper “Beside me”; miglior colonna sonora allo spagnolo Victor Magroper “Nosotros”: Gli interi cast maschile e femminile di “Nosotros” si sono aggiudicati i riconoscimenti per il miglior attore e la migliore attrice, quest’ultimo in ex aequo con Donatella Finocchiaroe Matilda De Angelis, le due protagoniste di “Youtopia”. Premio miglior film all’egiziano “Experimental Summer”di Mahmoud Lotfy.

Asec Trade S.r.l.

La sezione Cortometraggi e Documentari

Premio miglior regia a Charlie Mantonper “Tell me”, miglior fotografia al tedesco Dominik Moosper “Paris you got me”; miglior montaggio agli statunitensi Brian McGuire & Sean Hongper “Yours Truly”; miglior colonna sonora a Matteo Salassanoper “Je ne veux pas mourir”. Federico Rosatis’è aggiudicato il premio miglior attore per “Coco”, Chiara Martegianiquello per la miglior attrice per “L’uomo proibito”. “Fan”dell’iraniano Ali Delkarie “Companion”, del turco Omer Disbudakhanno vinto in ex aequo il premio per il miglior cortometraggio, mentre una menzione speciale è andata a “Framed”di Marco Iemolo. Per la sezione Documentari, premio a “Fatimah”del giordano Omar Rammal, mentre due menzioni speciali sono andate a “Sciuscià 70”di Mimmo Verdesca, e a “Rossotrevi”di Marco Gallo.

La sezione Videoclip

Premio a “K for Kite”del portoghese Joao Pombeiro, due menzioni speciali a “Tonic Clonic”dell’israeliano Ophir Benshimon, e a “Cento Passi”del catanese Francesco Lo Bianco, per l’impegno sociale, con l’autore del brano omonimo Antonio Monfortesul palco a ritirare il premio.

Gli altri riconoscimenti

Ai riconoscimenti ufficiali si sono aggiunti il Premio Good Luck, al catanese Giuseppe Schillaci, con la menzione speciale al regista salentino Tiziano Russo, il Premio Globus Tvdella critica televisiva e cinematograficaa “Era giovane e aveva gli occhi chiari”di Giovanni Mazzitelli; il “Siate di ispirazione”è stato assegnato dal Rotary a “Cecilia’s affaire”, di Fabio Fagone. Per la categoria “Cinema e solidarietà”il premio è andato al venezuelano “The Vampier Lake”, di Carl Zitelman.

Nello Pappalardo

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione